Acido Polilattico

Che cosa è l’acido polilattico?

L’acido polilattico è diverso dagli altri filler in quanto la sua azione si basa non sul riempimento del difetto cutaneo, ma sull’aumento di volume del derma dovuto alla proliferazione di neocollagene, indotta dallo stimolo sui fibroblasti provocato dal polilattico stesso.
La correzione richiede quindi un approccio diverso dal solito, anche se la manualita’ e’ abbastanza simile a quella dei filler.

Come agisce l’acido polilattico?

Grazie al trattamento che viene eseguito su tutta una zona e non concentrato sul difetto cutaneo, si ottiene  anche un effetto di ringiovanimento generalizzato che non e’ possibile attendersi da alcuni filler. Il risultato finale si ottiene al termine di una serie di sedute distanti diversi mesi l’una dall’altra. Una volta ottenuto il risultato desiderato, passano molti mesi, almeno 12 ma anche 18 e oltre, prima che si debba intervenire con un ritocco.

E’ doloroso il trattamento?

Come per tutte le iniezioni, si può avvertire un lieve dolore e può verificarsi un leggero bruciore nel punto dove si effettua l’infiltrazione. Nella maggior parte dei casi non è necessaria alcuna anestesia locale.

Inestetismi correlati: