Rinofiller

Appianare quella antiestetica “gobbettina” sul dorso del naso o rendere la punta all’insù. In alcuni casi, è possibile rimodellare il naso senza ricorrere alla chirurgia. Si utilizza un filler, cioè una sostanza iniettabile, riassorbibile e pertanto sicura (acido ialuronico o calcio idrossiapatite). Può essere usato per far scomparire un’eventuale “gobba” (gibbo nasale), per sollevare all’insù la punta senza alterare l’armonia del naso e del viso, o dopo una rinoplastica chirurgica mal riuscita. La rinoscultura non chirurgica (ovvero la rinoplastica con filler) è un trattamento ambulatoriale, condotto in anestesia locale. I risultati del trattamento sono immediati. La durata varia da 12 a 18 mesi. I successivi ritocchi, se eseguiti con regolarità, saranno sempre meno importanti e sempre più duraturi. Infine, iniettando microgocce di botulino tra le narici, si rilassa il muscolo che abbassa la punta del naso durante la risata ottenendo anche in questo caso un innalzamento della punta.

PRIMA                                                                         DOPO
PrimaDopo